fbpx

Consigli

COME PULIRE IL PIANO COTTURA

Cari lettori di Pasquale Oliva Arredamenti, l’articolo di oggi riguarda chi ha acquistato o desidera farlo, la propria cucina. Nel nostro salone ve ne sono di vari tipi, a seconda delle esigenze. Il top ha colpito più famiglie ed ecco dei consigli per pulirlo.

Fenix: a livello tecnologico il piano cottura in Fenix è innovativo. Grazie alla nanotecnologia e ad un anno caldo, graffi e tagli di piccola dimensione si richiudono facilmente. Inoltre il Fenix dispone di queste proprietà: immune alle impronte, resiste allo strofinamento, antimuffa e antiriflettente ed anche antibatterico. Per la pulizia basta utilizzare un panno umido con o senza detersivo. Bisogna evitare spugne e detersivi molto acidi o alcalini, per evitare di rovinare la superficie.

Laminato: materiale molto resistente e con un prezzo consono alla qualità. Le sue principali caratteristiche sono: resistenza a graffi, abrasioni, urti e agli agenti chimici, sopportazione del calore. Per la pulizia del laminato occorre un semplice panno umido con sapone di Marsiglia. Bisogna porgere attenzione all’asciugatura poiché l’umidità potrebbe creare alcuni rigonfiamenti. Se il top è lucido, come ultimo consiglio, è meglio non utilizzare spugne abrasive e prodotti chimici aggressivi che opacizzano.

Granito e marmo: entrambi i materiali sono molto durevoli nel tempo, resistenti all’acqua e al calore e quasi impossibile da graffiare. L’unico difetto è l’assorbimento di macchie non pulite immediatamente, per cui è consigliabile pulire il top molto stesso. Per la pulizia va bene un panno con acqua e sapone neutro, può essere utilizzato anche un detergente specifico per il marmo facendo attenzione a risciacquarlo sull’immediato.

Acciaio: è il materiale più economico e facile da pulire oltre che ad essere resistente ed igienico. Per tenerlo pulito è sufficiente un panno in microfilma con un po’ di aceto bianco e acqua, oppure un detersivo a base di aceto. L’aceto permette lucentezza e igiene. Per evitare la formazione di calcare bisogna fare molta attenzione all’asciugatura. Per le pulizie quotidiane del piano sarà sufficiente un panno umido.

Quarzo: per la pulizia di un ripiano in metro è sufficiente un panno imbevuto in acqua e aceto. Bisogna assolutamente evitare detersivi aggressivi e anticalcare. Una volta a settimana è consigliato aggiungere all’acqua e all’aceto un po’ di bicarbonato. Bisogna ricordare di risciacquare per bene il quarto e fare attenzione all’asciugatura per evitare aloni di calcare.

Gres porcellanato: per la pulizia basta una spugno non molto abrasiva e uno grassatore. Come nell’ultimo caso bisogna risciacquare e asciugarlo per bene. Come nel marmo e nel quarzo bisogna fare attenzione alle macchie e rimuoverle subito. Vi consigliamo di non versare l’acqua direttamente sul gres poiché potrebbe filtrare nei piccoli interstizi e danneggiare i mobili sottostanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

10 − otto =